Home / Altro / Animali / Come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi

Come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi

Le malattie parassitarie di un animale, soprattutto dei cani sono davvero tante, ma sicuramente la più fastidiosa e la più grave è la famosa Leishmaniosi.

Ma cosa è questa malattia? Cerchiamo di capirlo insieme.

La Leishmaniosi è una grave malattia parassitaria che viene trasmessa al cane tramite la puntura di piccoli insetti, che prendono il nome di pappataci o flebotomi.

I pappataci e i flebotomi sono degli insetti che si nutrono di sangue e una volta che il nostro animale viene punto, questo diviene portatore sano del protozoo che è in grado di trasmettere la malattia.

Ma quali sono i sintomi? Come possiamo riconoscere se il nostro cane è affetto da Leishmaniosi?

C’è da dire che il sintomo più evidente della Leishmaniosi è la caduta del pelo, soprattutto nella zona della testa del nostro piccolo animale.

Seguono anche il dimagrimento dell’animale che non perde comunque l’appetito, delle ulcere cutanee, episodi di fuoriuscita di sangue dalle narici, febbre, vomito, prurito riguardante le zone in cui si è diradato il pelo in particolar modo nella zona che va a perimetrare gli occhi e che fa sembrare il cane vecchio e infine troviamo una crescita rapida ed eccessiva delle unghie.

Non è comunque detto che tutti i cani affetti da questa malattia presentino i sintomi sopra elencati, ma possono comunque trasmettere questa grave malattia. E’ opportuno dunque sottoporre il proprio animale a dei controlli periodici da un bravo medico veterinario.

Per la Leishmaniosi non vi è ancora una cura che va ad eliminare il parassita definitivamente, ma gli esperti comunque consigliano di prendere tutti gli accorcimenti possibili.

Come ad esempio si consiglia di utilizzare dei prodotti antiparassitari, facilmente reperibili in commercio, come collari, spray o shampii ed evitare che i cani stiano all’esterno durante la notte, soprattutto nel periodo estivo.

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine