Home / Altro / Come fare il White Russian

Come fare il White Russian

Avete mai visto il cult dei fratelli Cohen Il grande Lebowski? Nel film, uno strepitoso Jeff Bridges è Drugo, un disoccupato ex figlio dei fiori che trascorre le sue giornate a giocare a bowling con l’immancabile bicchiere di White Russian in mano.

Il White Russian è un cocktail, after dinner, per la precisione, ideale da sorseggiare dopo il pasto serale. Anche se Drugo lo beveva praticamente a qualsiasi ora del giorno. Variante del Black Russian, il White Russian fu inventato da Gustave Tops, barman dell’hotel Metropole di Bruxelles alla fine degli anni Quaranta per l’ambasciatore statunitense Pearl Mesta.

A ciò si lega anche il gioco di parola Bianco Russo con chiaro riferimento non solo alla presenza della vodka, tipicamente russa, ma anche allo schieramento dei Bianchi, contro i Rossi bolscevichi, durante la Guerra Civile Russa.

Ingredienti e preparazione

Per preparare il White Russian occorrono pochi ingredienti: vodka, Kalhua (liquore al caffè) o in alternativa il Borghetti, liquore al caffè italiano, anche se è meno dolce.

Prepararlo è molto facile: si mettono vodka e liquore nello shaker e li si agita per circa 10 secondi, poi si versa il tutto nel bicchiere contenente già due o tre cubetti di ghiaccio.

La crema di latte deve essere shakerata per pochi secondi e senza ghiaccio: poi va aggiunta lentamente facendola defluire sul dorso di un cucchiaino in modo tale resti in superficie e non si mescoli con gli altri ingredienti.

Non va aggiunta alcuna decorazione e in pochi secondi potrete gustarvi il vostro White Russian, magari proprio rivedendo Il grande Lebowski.

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine