Home / Altro / Come festeggiare Capodanno in un luogo magico

Come festeggiare Capodanno in un luogo magico

Non manca molto a cosa… ma come a Capodanno?

Ancora non avete pensato a nulla, non avete ancora deciso? Non vi piacerebbe festeggiare Capodanno in un luogo magico?

La meta che secondo noi merita attenzione non solo per festeggiare la notte di San Silvestro in un luogo straordinariamente unico e magico, ma anche perché il 31 dicembre 2012 sarà l’ultimo giorno possibile, e quindi l’ultima imperdibile occasione, per visitare Petra nell’anno del bicentenario della sua scoperta.

Requem, la multicolore: così, i Nabatei chiamavano Petra, intarsiata nella policromia delle rocce di arenaria e fondata dal popolo edomita.

Petra, la città rosa o la città scolpita nella roccia, come viene spesso chiamata, è la capitale dell’antico regno nabateo, che risale a più di 2000 anni fa ed è forse la destinazione turistica più conosciuta della Giordania. Il 6 dicembre 1985, Petra è stata riconosciuta dall’UNESCO Patrimonio dell’umanità.

Storia, cultura, secoli di grande splendore e civiltà, un’ascesa inarrestabile incarnata dal regno nabateo e poi, nell’VIII secolo, l’inizio del deterioramento e del declino, insieme alla sua scomparsa, ancora oggi avvolta dal mistero, unitamente a quella del popolo nabateo.

Nei secoli che seguirono, a parte un breve periodo durante l’epoca crociata in cui la città rosa venne fortificata, Petra rimase celata tra le montagne dell’altipiano, svanendo dalle cronache della storia e meritandosi l’appellativo di città perduta.

Fu solo nel 1812 che Johann Ludwig Burckhardt, viaggiatore e studioso svizzero, ri-scoprì l’antica Requem dando il via al susseguirsi di missioni archeologiche che fino ad oggi hanno portato alla luce solo una minima parte dell’intera città ancora largamente sepolta.
Ancora oggi, ai visitatori che hanno la fortuna di poter tornare più volte a Petra, sarà concessa ad ogni occasione la sorpresa della scoperta di nuovi angoli e scorci.

Duecento anni di continui ritrovamenti e riconoscimenti che hanno portato Petra ad essere dapprima inserita nell’elenco dei siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità e poi eletta tra le Nuove Sette Meraviglie del Mondo.

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine