Home / Guide fai-da-te / Casa e Dintorni / Come curare una pianta

Come curare una pianta

Si sente dire sempre che per curare una pianta e mantenerla in vita bisogna avere il “fatidico” pollice verde. 
Questa dote però non è innata, bisogna apprendere l’arte del giardinaggio e portarla avanti con dedizione. Poi certo, c’è chi ha una predisposizione più o meno spiccata per la materia, ma ricordiamoci che ogni cosa può essere sempre appresa.

  • Le piante da appartamento devono essere posizionate in un luogo fresco e luminoso. Quando queste due situazioni vengono a mancare la pianta soffrirà e crescerà a stento.
  • Dopo che avete individuato il punto adatto dove collocarla, non spostatela più. Le piante sono sedentarie, in natura non vengono spostate se non in rare eccezioni.
  • Quando si avvicina la primavera (e ormai ci siamo) bisogna iniziarle a concimare. Su questo punto sarebbe da scriverci davvero molto, visto che ogni pianta ha bisogno di una cura particolare.
  • Sembrerà strano a sentirlo per chi non ha esperienza nell’arte del giardinaggio, ma le piante devono essere spolverate. Con un pennellino a setole morbide e leggermente inumidite andate a rimuovere la polvere che ostruisce i suoi pori impedendole di respirare.
  • Quando vedete una foglia che si appassisce o diventa secca, rimuoverla. Altrimenti contagerà il resto della pianta.
  • Probabilmente arriverà il momento di travasarle. Quando le radici affondano fino alla base del terreno uscendo dai fori che si trovano sotto il vaso, devono essere ospitate in un luogo più grande. Il terreno altrimenti si impoverisce e la pianta muore.
  • E in ultimo, annaffiarla con regolarità e tenerla lontano da correnti d’aria.

 

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine