Home / Guide fai-da-te / Casa e Dintorni / Come si cambia un termostato ad un boiler elettrico

Come si cambia un termostato ad un boiler elettrico

Come si cambia un termostato ad un boiler elettricoLa temperatura di un boiler elettrico è regolata da un termostato che ha il compito di mantenere costante la temperatura dell’acqua e il suo funzionamento è segnalato da una lampadina spia, che si accende quando è inserito. Può capitare che questo dispositivo non funzioni più bene o che la lampadina spia sia bruciata. Come possiamo intervenire senza chiamare un tecnico?

Vediamo di capire da cosa si può dedurre che il funzionamento del termostato sia perfetto. La lampadina spia in condizioni normali si accende e si spegne ad intervallo abbastanza regolare ogni volta che si mette in funzione o si spegne la resistenza. Nel caso che il termostato sia rotto la lampadina spia rimane sempre spenta o sempre accesa.

L’essere sempre spenta a volte è sinonimo di lampadina spia bruciata o alimentazione elettrica interrotta.

Apriamo il coperchio sotto il boiler e verifichiamone con un semplice tester se arriva tensione e se la lampadina fosse interrotta. Se queste anomalie non sussistono, cambieremo solo il termostato; in caso contrario dovremo verificare l’impianto elettrico o sostituire la lampadina.

Prima di levare il termostato, stacchiamo l’alimentazione elettrica da un eventuale interruttore doppio esterno o dal salvavita; ciò per evitare incidenti sgradevoli. Ora leviamo dalla sua sede del coperchio la lampadina e scolleghiamo elettricamente il regolatore di temperatura.

Fatto ciò estraiamo, visto che a volte sono fissati a pressione sulla resistenza, il termostato e sostituiamolo, dopo esserci recati in un negozio specializzato a comprarne uno con le stesse caratteristiche. Ora rimontiamo il tutto, ricolleghiamolo elettricamente e, dopo aver alloggiato di nuovo la lampadina al coperchio, richiudiamo quest’ultimo e ridiamo tensione. Ricordiamoci di regolarlo alla stessa temperatura di quello rotto. Se fosse regolato ad una temperatura più alta di quella di esercizio, si avrebbe il problema della formazione di vapore acqueo, il cui rumore caratteristico si sentirebbe nelle tubazioni.

 

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine