Home / Guide fai-da-te / Casa e Dintorni / Come tenere sempre in perfetto stato il boiler elettrico

Come tenere sempre in perfetto stato il boiler elettrico

Come tenere sempre in perfetto stato il boiler elettricoLo scaldabagno (boiler) è un elettrodomestico importante per la nostra casa, perché fornisce acqua calda per diversi usi, in primis lavarci.  In genere il bolier è elettrico, cioè con una resistenza che scalda l’acqua, o a gas.

Ognitanto può capitare che mentre stiamo sotto la doccia improvvisamente viene a mancare l’acqua calda oppure quest’ultima ha sbalzi di temperatura. Per ovviare a questi inconvenienti, lo scaldabagno deve essere tenuto sotto controllo ed eventualmente manutenzionato, evitando inaspettate spese di riparazione.

Di solito si chiama un tecnico, il quale revisiona il boiler ed, eventualmente, sostituisce il pezzi difettosi.

Se abbiamo quello elettrico, queste operazioni possiamo farle anche noi, basta avere il libretto di istruzioni e seguire delle semplici operazioni.

La prima cosa basilare da fare è staccare l’alimentazione dello scaldabagno; se non fosse fornito di un doppio interruttore esterno, staccare il salvavita. Fatto ciò, chiudiamo la valvola di mandata acqua fredda, di colore blu, che va alla caldaia ed apriamo i rubinetti dell’acqua calda per farlo svuotare.

Ora apriamo il coperchio sotto il boiler e scolleghiamo i fili elettrici di alimentazione. Per precauzione mettiamo una bacinella sotto per evitare di bagnare tutto con l’eventuale acqua rimasta dentro. Ora controlliamo la resistenza per verificarne l’efficienza.

Prendiamo una chiave a pappagallo, svitiamo la ghiera per estrarla e controlliamo il suo stato. Se non è molto incrostata di calcare, per pulirla la immergiamo in una soluzione con 60% di acqua e 40% di acido cloridrico, avendo cura di lasciar fuori la parte dei collegamenti elettrici. Ora passiamola con una spazzola di ferro per levare i residui e sciacquiamola sotto l’acqua corrente.

Se invece notiamo ammaccature o avessimo in precedenza riscontrato una sua anomalia elettrica, sostituiamola con una nuova con identiche caratteristiche.

Ricordiamo che occorre indossare un paio di guanti di gomma per fare questa operazione di pulizia e non di immergerci la parte con i collegamenti elettrici.

Rimuoviamo ora il calcare all’interno del boiler aiutandoci con un fil di ferro doppio. Fatte tutte queste operazioni, rimontiamo i pezzi, ricolleghiamoli elettricamente e riapriamo la valvola blu per riempire lo scaldabagno. Quando sarà pieno, possiamo ridargli tensione, non prima.

In ogni caso se pensiamo di non essere in grado, facciamolo controllare da un tecnico specializzato almeno ogni 2 anni per evitare uno dispendio di energia e rendere il nostro elettrodomestico efficientissimo.

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine