Home / Guide fai-da-te / Come costruire un piccolo studio fotografico economicamente

Come costruire un piccolo studio fotografico economicamente

Siete fotografi dilettanti e vorreste avere uno studio per scattare foto con la giusta luminosità? Be’ sicuramente se non avete particolari possibilità economiche non potete farne uno a grandezza stanza, ma uno piccolo dove fotografare piccoli oggetti sì. E il tutto senza spendere praticamente nulla. Vediamo come fare:

Costruire uno studio fotografico: Occorrente

– Scatola qudrata di cartone di circa 40 * 40 cm.

– Torce o lampadine (almeno 2 o 3)

-Fogli di carta bianchi

-Forbici

Costruire uno studio fotografico: Procedimento

Allora: intanto andiamo a ritagliare ogni faccia del cartone lasciando intatti però i bordi. Per questo passo potete usare o delle forbici o un taglierino. Cercate comunque di fare un lavoro pulito. Poi dovete incollare su ogni faccia un foglio/cartoncino bianco. Io ho consigliato di scegliere il bianco come colore per far risaltare di più l’oggetto, ma a seconda delle vostre esigenze potete cambiare colore. Ecco un’immagine che mostra come dovrebbe venire a questo punto la scatola:

Bene, penso che avrete già capito come deve venire. A questo punto dovrete posizionare l’oggetto e iniziare a fotografarlo ma… attenzione. C’è ancora un particolare importante da considerare: la luce!. Un fotografo anche dilettante sa bene quanto sia importante. Quindi: prendete le vostre torce e posizionatele in modo che puntino una facciata della scatola, quella destra o sinistra a seconda dell’effetto che volete ottenere.

Se volete un risalto più scuro mettete un panno o un pezzo di cartone nero su una delle due facciate. L’effetto bianco dà un senso di chiaro,pulito e mette l’oggetto in risalto. Uno sfondo nero può dare un altro effetto. Decidete voi. Poi la fotocamera va posizionata possibilmente su un treppiede come si vede in foto. In questo modo la foto non verrà mossa e potrete fissare una determinata posizione. Può essere utile mettere un foglio bianco sotto l’oggetto se non vogliamo che nella foto compaia l’oggetto sul quale è posato il nostro piccolo studio. E questo è tutto. Ricordatevi che all’inizio trovare la luce giusta sarà difficile, ma con un po’ di buona volontà ci riuscirete.

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine