Home / Guide fai-da-te / Come fare un massaggio circolatorio

Come fare un massaggio circolatorio

Il massaggio circolatorio serve a stimolare la circolazione sanguina e linfatica affinché il corpo possa tornare (o restare) al suo naturale stato di benessere. 
è utile a tutti coloro che soffrono di ritenzione idrica, cattiva circolazione e poca ossigenazione dei tessuti.
In questa guida vedremo quali sono le manovre essenziali per praticare un buon massaggio circolatorio.

  • Sfioramento: questo è il primo passo. Si parte sempre dalla punta dei piedi, assecondando la circolazione del sangue. Lo sfioramento deve essere leggero, non invasivo e mirato a stabilire un contatto psico-fisico con la persona sottoposta alle nostre cure. Ripetere questa manovra almeno due o tre volte per ogni parte del corpo.
  • Frizione: Non dista molto dal passo precedente, e in vece di suo successore presenta come unica differenza quella di dover essere una manovra più sentita, mirata già a stimolare la circolazione del sangue.
  • Impastamento: deve essere fatto esclusivamente nelle zone dove sono ritenuti i liquidi linfatici (interno cosce, braccia e addome). Serve a smuovere e “distruggere” tutti gli accumuli di grassi e di liquidi in eccesso.
    Nel massaggio circolatorio, a differenza di quello dimagrante, non deve essere impegnata una grande forza manuale, ma quel tanto di pressione che basta ad arrecare sollievo e benessere alla persona.
  • Drenaggio: il drenaggio è la manovra su cui dovete puntare di più. è necessario conoscere le principali stazioni linfatiche del corpo, andarle a stimolare con le giuste pressioni e dopo, a mani unite drenare assecondando la circolazione. Bisogna proprio “spingere su” il sangue e la linfa, costringerla dolcemente a riprendere una corretta circolazione. 
  • è importante non dimenticare che il massaggio per essere ben fatto, deve avere alle spalle un buono studio dell’anatomia umana e conoscere bene il funzionamento della circolazione e delle ghiandole linfatiche!

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine