Home / Guide fai-da-te / Come stendere bene il bucato

Come stendere bene il bucato

 

Chiunque abbia a che fare con le quotidiane e faticose faccende domestiche sa bene quanto siano impegnative. Ciò che non tutti sanno invece, è il fatto che con piccoli accorgimenti potrete fare meno fatica e ottenere risultati migliori.

 

Uno dei compiti più ingrati in casa è certamente stendere i panni: ma come stendere il bucato e fare meno fatica?

Semplicissimo. Innanzitutto stendere bene significa anche curare la qualità del vostro bucato. Per prima cosa dovrete fare bene attenzione a come utilizzare le mollette.

 

Se le utilizzate per fissare i capi allo stendino, dovrete cercare di inserirle in punti “nascosti”, ad esempio sotto la manica. In tal modo eviterete di avere dei segni antiestetici una volta che il capo si sarà asciugato. Se ne avete la possibilità potrete poi optare per le classiche stampelle, soprattutto nel caso in cui dobbiate stendere le camicie o gli abiti: le pieghe saranno ridotte al minimo.

 

Altro accorgimento da seguire soprattutto in questo periodo riguarda i capi pesanti: per evitare che si sformino non dovrete stenderli (capi in lana soprattutto) per le estremità, ma dovrete distribuire tutto il peso sullo stendino.

 

Avrete invece meno difficoltà con i capi sintetici che riacquistano molto facilmente la propria forma in qualsiasi momento una volta asciutti. Attenzione poi ai colori: quando stendete i capi colorati al sole dovrete fare attenzione che non ingialliscano. Il consiglio per preservare i colori, il bianco e le scritte è di stendere i capi al rovescio evitando i raggi diretti del sole.

 

In tal modo, potrete preservare la qualità del vostro bucato e dei vostri capi e potrete anche fare certamente meno fatica quando dovrete stirare i vostro abiti. Stendere bene gli abiti significa anche stirare più facilmente e velocemente.

 

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine