Home / Hobby / Guadagni e Risparmi / Come acquistare oggetti a basso prezzo nelle aste giudiziarie (case)

Come acquistare oggetti a basso prezzo nelle aste giudiziarie (case)

E’ da un po’che non scriviamo nella sezione “guadagni”, principalmente per mancanza di idee. Oggi però voglio parlarvi della aste giudiziarie. Vi starete giustamente chiedendo cosa sono. Le aste giudiziarie sono aste NON virtuali gestite da un tribunale, dove vengono venduti oggetti sequestrati ad alcune persone, o appartenenti ad industrie fallimentari. Principalmente si tratta di immobili.

Perchè si dovrebbe risparmiare? In pratica in queste aste si cerca di ottenere un guadagno più veloce possibile, cosicchè i creditori proprietari degli oggetti possano essere ripagati. Per esempio: se viene confiscato un televisore ad una persona che non ha mai pagato le rate e non se le può permettere l’oggetto viene messo all’asta cosicchè il venditore possa essere ripagato. Spesso per ottenere subito i soldi il costo si abbassa addirittura fino al 30%. Conveniente non credete? Anche perchè un conto è il 30% su un bene mobile, un conto su un bene immobile!.

Spieghiamo ora il procedimento:

1. Intanto bisogna adocchiare l’offerta che ci interessa. Possiamo trovarla sui siti internet dei tribunali (http://www.astegiudiziarie.it/), come annuncio sul giornale, andando in un tribunale nei pressi della nostra abitazione ecc… Per esmpio il sito che ho linkato permette di fare una ricerca mirata al bene da noi ricercato.Fatto ciò mandiamo una busta con carta da bollo da 14,35 euro al tribunale, con un assegno pari al 10% del valore dell’oggetto che vorremmo acquistare (se non ci aggiudichiamo l’oggetto ci verrà rispedito l’assegno)

2.Poi bisogna ricordarsi di fornire il proprio conto bancario e la propria carta d’identità. All’asta è ammesso chiunque escluso il debitore. Esistono inoltre due tipi di aste: quelle senza incanto e quelle con incanto. Nelle prime il compratore verrà convocato davanti al giudice insieme ad eventuali interessati. Se la nostra offerta sarà la più alta di tutte e superiore di un quinto del valore dell’oggetto sarà nostro. In caso contrario verrà bandita un asta normale con rialzo. Il secondo tipo di asta è aperto. Cioè ci saranno offerte e rilanci in pubblico.

3. Se ci aggiudicheremo l’oggetto dovremo aspettare dieci giorni prima della conferma ufficiale. Ci verrà rispedito il nostro assegno cauzionale e entro una sessantina di giorni, dal notaio, potremo registrare la proprietà del nostro nuovo bene. E questo è quanto!.

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine