Home / Hobby / Guadagni e Risparmi / Come barattare un oggetto

Come barattare un oggetto

Avete un sacco di oggetti inutili e non sapete che farne? Perchè allora non barattarli con altri oggetti? Certo è una forma di commercio un po’ all’antica, ma di certo reca un sacco di vantaggi, tra i quali avere un oggetto gratuito scambiandolo con uno che non ci serve più. Ma come fare questo. Come ormai quasi tutte le cose, anche staolta il web viene in nostro aiuto. Esistono infatti dei siti che permettono di barattare un oggetto: Eccone alcuni:

1) Iobaratto:

Ecco il primo, e forse migliore, sito web dedito al baratto. Esso implementa una ricerca per trovare più facilmente gli oggetti. La grafica è piacevole e accattivante e sono presenti veramente moltissimi oggetti. Il funzionamento è semplice. Un po’ come ebay potrete o fare un offerta per l’oggetto, oppure inserire un oggetto voi stessi. Per l’offerta ,l’inserzionista scriverà con cosa vorrebbe cambiare il suo prodotto. Voi comunque potrete fargli un offerta diversa da quella impostata. Se invece volete mettere in asta un oggetto dovrete semplicemente inserire delle foto e dire con cosa volete scambiare il vostro prodotto.

 

2) Zerorelativo:

Passiamo ora a Zerorelativo.it. Questa è la prima community nata per lo scambio online. Anch’essa presenta un’ottima interfaccia grafica e un utilizzo molto semplice. A differenza del precedente servizio permette anche di donare un oggetto (se siete proprio disperati) o di prestarlo. Per questa ultima opzione possiamo scegliere per quanto tempo prestare il prodotto. L’unica pecca è l’impossibilità di stabilire l’affidabilità della persona a cui si presta l’oggetto.

 

3) Ricicklo:

Ed ora vi presento questa web-community di persone che volgiono scmbiare i propri oggetti. Essa nasce con uno scopo preciso: incitare le persone a non sprecare ciò che hanno. A differenza degli altri due permette anche di vendere un oggetto o, se il prodotto da noi messo in vendita non vale il prezzo di un altro prodotto che si vuole scambiare,di chiedere all’utente di aggiungere una piccola somma in denaro per far equiparare i valori dei due oggetti. Inoltre è basato su un sistema di “aste”. In pratica un utente può avere più offerte contemporaneamente da più utenti e solo quando deciderà la migliore le altre verranno scartate. Si evita così di dover aspettare la risposta ad una e-mail.

 

Infine vi lascio una lista di siti minori:

http://www.persoperperso.com/

http://www.e-barty.it/e-barty

http://www.barattopoli.com/

http://www.barattare.net/

 

Alla prossima guida 🙂

 

Articolo a scopo puramente informativo. Gli autori declinano ogni responsabilità dell'uso corretto o scorretto di questa guida.

Fine